Radio Show Note d’Oriente – #OccupyMusic – 26/06/2013

Nell’ultimo appuntamento stagionale di Note d’Oriente ci occuperemo di musica ribelle.

Partiremo dall’Egitto per parlarvi dell’electro-chaabi. Il genere, nato negli anni ’60 come forma d’arte delle classi medie, è stato oggi adottato anche dalle classi povere, ma il suo obiettivo resta sempre lo stesso: suscitare emozioni e commenti sulla vita in Egitto ed incitare all’orgoglio nazionale. L’incontro tra l’electro-chaabi e il web ha fatto si che questo genere aumentasse la sua popolarità, trasformandosi nella voce del popolo. Nella situazione politica e sociale dell’Egitto post-rivoluzionario l’electro-chaabi si è guadagnato fama globale ma ha perso anche un po’ della sua vitalità. Più attenzione riceve, infatti, più perde il suo effetto.

Rimaniamo in Egitto dove, durante il mese sacro di Ramadan, andrà in onda sul canale satellitare islamico Al Hafez, la prima soap opera recitata da un cast di soli uomini. Il titolo della soap opera è “Cafe Show” e la trama segue le vicende di un gruppo di amici, uomini, che siedono in una coffeehouse e discutono di questioni sociali, politiche ed economiche. Durante lo scorso Ramadan invece, era stato lanciato un canale satellitare egiziano, Mariya TV, totalmente condotto da donne che indossano il velo integrale, il niqab. Questa crew di donne velate, tra cui presentatrici, produttrici, registe e corrispondenti, gestisce interamente il canale, e gli uomini non possono né lavorarvi né mostrarsi, e tantomeno partecipare telefonicamente durante i programmi in diretta.

Dall’Egitto ci sposteremo in Tunisia per parlarvi del film “Millefeuille” del regista Nouri Bouzid, vincitore del premio come  miglior film al Festival del Cinema Africano di Luxor. Ambientato nella Tunisia post-rivoluzionaria, il film narra la storia di due donne e amiche, Zaineb e Aïcha, che subiscono, da parte della famiglia e della società, varie pressioni che si condensano attorno all’uso dell’hijab. Ad una lo si vuole imporre con tutti i mezzi, per farla sposare, mentre si vuol convincere l’altra a toglierlo per lavorare in un ristorante.

Per la rubrica Editoriaraba, Chiara Comito ci introdurrà il romanzo “Le nozze di Al-Zain” dello scrittore sudanese Tayeb Salih.

Faremo poi un salto ad Istanbul per scoprire lo stretto legame che unisce le proteste di piazza Taksim e la sfera artistica e musicale. L’arte e la musica infatti hanno caratterizzato le proteste sin dai primi giorni di rivolta. Molte band e cantanti hanno pubblicato online le loro canzoni ispirate alle manifestazioni in atto. La diversità dei generi di queste canzoni, che vanno dall’hard rock all’hip hop e alla musica electro, riflettono la diversità stessa dei dimostranti.

Concluderemo poi la puntata parlando dell’Iraq, che partecipa quest’anno per la seconda volta all’Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, che gli riserva un intero padiglione dal titolo Welcome to Iraq, visibile fino al 24 novembre. L’intenzione dei curatori della mostra è quella di mostrare uno spaccato di vita dell’Iraq diverso da quello diffuso dai media, fatto quasi unicamente di distruzione, esplosioni e bombe. Le opere esposte, selezionate dalla Fondazione Ruya per l’Arte contemporanea, appartengono ad 11 coraggiosi artisti. Questi artisti ci ricordano che dietro tante notizie tragiche c’è un popolo che sopravvive, crea, e spera in un futuro migliore.

Con questa puntata termina la stagione di Note d’Oriente. Il programma si ferma a luglio e agosto ma tornerà con tante nuove canzoni e notizie a settembre. Note d’Oriente, Arabic Rocks!

 

Playlist della puntata:

Maii&Zeid – Mesh Men Hena

Oum – Lik

Bendir Man – Nhebek, Bent en-Nes

Mashrou’ Leila – Abdo

Amir Eid feat. Hany Adel – Sawt el-Hourriya

Duman – Eyvallah

Fairouz – Habbeytak bis-Seyf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...